Quality by design

Un’opportunità per l’industria farmaceutica

Venerdì 3 Febbraio 2017 –  Archivio Antico, Palazzo Bo

Via Febbraio 1848, 2 – Padova

 

 

Il workshop

A un decennio dall’introduzione dell’iniziativa Quality-by-Design, le aziende farmaceutiche stanno comprendendo le opportunità e sperimentando i benefici che questo approccio è in grado di offrire tanto nello sviluppo di prodotto e processo, quanto nella produzione. Il passaggio da un approccio basato sull’esperienza a uno fondato su solidi principi scientifici rappresenta un cambiamento così radicale che, se da un lato può produrre un’evoluzione industriale all’insegna dell’eccellenza, dall’altro incontra talvolta ancora resistenze in un mondo ‒ quello appunto dell’industria farmaceutica ‒ dove i vincoli regolatori sono molto stringenti.

Questo Workshop intende essere un’occasione di confronto tra esperti industriali e accademici nell’ambito della implementazione pratica di paradigmi QbD nello sviluppo e nella produzione farmaceutica. Viene dato ampio spazio alla presentazione e discussione di casi reali, che illustrino i benefici dell’approccio QbD e possano quindi essere veicolo per stimolare la diffusione di questi metodi e il trasferimento industriale di tecnologie.

L’evento è rivolto a  quanti, a livello industriale o accademico, si occupano di QbD o sono interessati a conoscerne tecniche e ambiti di applicazione.

Il volantino del workshop è disponibile qui

 

Partecipanti

Hanno confermato la propria partecipazione delegati delle seguenti Organizzazioni: Abbvie; AIFA; Angelini; Aptuit; Bovis; BNS Group; Cargill; ChemStamp; F.I.S.; Farmindustria; GlaxoSmithKline; Infineum Italia; Lundbeck Pharmaceuticals Italy; Merck; Ministero della Salute; Monico; Novartis; Nuova Ompi – Stevanato Group; Patheon; Politecnico di Torino; S-IN Soluzioni Informatiche; So.Se.Pharm; Special Product’s Line SpA; Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare; Studio Logic; t2i – trasferimento tecnologico e innovazione; UCB Pharma; Università di Firenze; Università di Padova; Università di Parma; Università di Torino; Università di Trieste.

Per maggiori informazioni contattare: capelab.unipd@gmail.com

 

Programma

09.15  Registrazione

09.40  Saluti di benvenuto

Fabrizio Bezzo (AIDIC Triveneto; Università di Padova); Massimo D’Onofrio (Confindustria Padova)

10.00  Aspetti regolatori del Quality by Design

Francesco Salvatore (Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare, Firenze)

10.30 QbD come strumento di ingegnerizzazione della Qualità e del Business, al servizio del trasferimento tecnologico del processo di confezionamento farmaceutico

Francesca Marrani e Tiziana Pernarella (AbbVie, Latina)

11.00 Data analytics per il Quality by Design: alcune applicazioni industriali

Massimiliano Barolo (Università di Padova)

11.30  Quality-by-Design nello sviluppo e scale-up di processi di liofilizzazione di farmaci

Davide Fissore (Politecnico di Torino)

12.00  QbD e PAT: applicazioni e sfide

Matteo Ottavian (Novartis Technical Operations, Rovereto)

12.30  Pranzo a buffet

14.00  Quality-by-Design nell’industria biofarmaceutica: esperienze e casi studio dal mondo dei vaccini

Francesca Titta (GSK Vaccines, Siena)

14.30  Quality by design nell’ottimizzazione analitica, farmaceutica e di processo

Sandra Furlanetto (Università di Firenze)

15.00   Applicazione di disegni sperimentali per ottimizzare il processo produttivo e la qualità di polveri inalatorie

Francesca Buttini (Università di Parma; RCPE, Graz)

15.30  Applicazione della spettroscopia Raman in-line nell’ottimizzazione di processi di cristallizzazione di principi attivi farmaceutici e loro intermedi sintetici

Florian Huber (Lundbeck Pharmaceuticals Italy SpA, Padova)

16.00 Tavola rotonda

Moderatore: Fabrizio Bezzo (AIDIC Triveneto; Università di Padova)

16.30 Conclusione dei lavori

 

Comitato organizzatore

Prof. Massimiliano Barolo
Prof. Fabrizio Bezzo
Ing. Pierantonio Facco
Ing. Natascia Meneghetti

 

Come arrivare

In auto

Autostrada Venezia – Milano (A4) uscita di Padova Est se arrivate da Venezia – uscita di Padova Ovest se arrivate da Milano. Consigliato parcheggio multipiano Padova centro park, via Trieste 50 (15 min a piedi dal centro)

In treno dalla stazione ferroviaria di Padova al centro

a piedi : il centro di Padova si raggiunge in meno di 20 minuti

in tram: partenza Piazzale stazione, fermata Ponti Romani (direzione Guizza)

In aereo da VENEZIA  Aeroporto Marco Polo (Tessera)

in taxi, tragitto circa 40-60 minuti

in autobus, c’è un servizio di linea (BusItalia, corsa S015Z-S015V)  che parte ogni mezz’ora dalle 6 alle 23 di giorno feriale e con orari diversi nei giorni festivi dall’ aeroporto all’autostazione di Padova

 

Con il patrocinio di:

Università degli studi di Padova

DII – Dipartimento di Ingegneria Industriale, Università degli Studi di Padova

AIDIC: Associazione Italiana DI Ingegneria Chimica – Sezione Triveneto

CONFINDUSTRIA PADOVA – Sezione Chimica Gomma e Plastica

EFCE – European Federation of Chemical Engineering